I Comuni

Comune di Roccarainola

Etimologia del nome

Al periodo preromano è ascrivibile la seconda parte del toponimo Roccarainola (in latino Rocca Ravinola o Rocca Raynola), e cioè “rainola”, derivata dalla forma latinizzata “ravinula/ravinola”, corrispondente all’etrusco “ravenna”, entrambe derivate dalla base preindoeuropea “rava”, legata semanticamente al concetto di dirupo franoso solcato da un corso d’acqua, condizioni geomorfologiche chiaramente riscontrabili nella parte più antica dell’attuale abitato.

 

Fondazione

La configurazione di Roccarainola risale ai primi anni del XIV secolo. In quei tempi, il feudatario Martino II riunì in suo potere i feudi normanni di Roccarainola e Fellino. I ruderi del Castello di Roccarainola e della Castelluccia testimoniano ancora oggi l’importanza strategica di questo territorio in periodo medievale. Una ricca serie di chiese e cappelle attestano a loro volta la secolare religiosità cristiana del territorio suddiviso almeno dal XIV secolo in tre parrocchie (Sasso, Gargani e Roccarainola). Dall’Alto Medioevo fino a tutto il secolo XIV si conoscono di Roccarainola 41 documenti di cui i primi 14 del periodo bizantino-longobardo e gli altri del periodo feudale. Durante il primo di questi periodi, e cioè fino all’XI secolo, la Terra di Roccarainola ricade con alterne vicende lungo il confine del Ducato di Napoli con il Ducato Longobardo di Benevento.

Architettura religiosa

  • Chiesa di San Silvestro
  • Santuario di Sant’Agnello
  • Chiesa della Santissima Concezione
  • Chiesa di Santa Lucia
  • Chiesa di San Giovanni Battista

 

Monumenti civili

  • Castello medievale
  • Antico acquedotto romano delle Fontanelle
  • Palazzo Baronale
  • Palazzo De Rinaldi

 

Musei

  • Museo civico “Luigi D’Avanzo”
  • Museo delle Arti Sacre – Cappella della SS. Concezione