Comiziano

Monumenti Rinascimentali

Chiesa Parrocchiale di San Severino

La chiesa risale all’anno Mille e verso la fine del XII secolo era intitolata alla Madonna delle Grazie. Si hanno notizie di visite pastorali del vescovo di Nola alla parrocchia, invece, a partire dal 1500, quando era già dedicata a San Severino. Il culto di S. Severino giunge in città dalle Marche, in seguito all’arrivo di profughi scappati, in epoche antecedenti, probabilmente in seguito all’irruzione dei barbari. Va sottolineato che anche l’afflusso di profughi dalle Marche, così come i contatti commerciali con quelle zone, alimentarono lo sviluppo del Rinascimento nell’area nolana.

La chiesa ospita il Reliquiario del Santo che è stato donato dal vescovo marchigiano.

Attualmente strutture rinascimentali architettoniche non ne sopravvivono.

L’edificio è a navata unica con stucchi dell’Ottocento, alla maniera antica.